TORTELLINI ALLA BOLOGNESE FATTI IN CASA

I tortellini alla bolognese sono uno dei piatti tipici della tradizione culinaria italiana, conosciuti ed apprezzati in tutto il mondo.
Farli in casa è un’operazione abbastanza lunga, ma assolutamente fattibile.
L’unica difficoltà è dedicare un po’ del nostro tempo a queste attività che per alcuni non sono per nulla attraenti se non che per la parte degustativa!
Per molti invece, evoca ricordi d’infanzia, sapori, profumi ed emozioni… legati ad un periodo dove le domeniche erano momento di riunione familiare ed il cibo era protagonista!
Io sono di origine marchigiana e da noi i tortellini si facevano, i bambini erano spesso coinvolti nelle operazioni a seconda del grado di capacità, attenzione e …taratura del dito mignolo!!! 

Tempi in cui era ancora fresca la memoria della guerra e del periodo successivo, della povertà e della agognata rinascita, anche se finalmente c’era una certa abbondanza non si sprecava nulla, men che meno il cibo, ma soprattutto si apprezzavano tante cose in generale.
E qui scatta molta malinconica mancanza…

Quindi per chi come me ama trascorrere qualche ora in cucina, magari in ottima compagnia preparando queste prelibatezze per poi condividerne il piacere a tavola …
ecco la ricettina che mi ha dato la mia amica Patrizia, emiliana doc che potrete conoscere, se volete, nel video (link in fondo alla ricetta) in cui ci spiega, passo passo, come si fanno i tortellini alla bolognese secondo tradizione 

Ingredienti:
1 uovo ogni 100 g di farina
per 4 persone
500 g farina di semola di grano duro
5 uova
Per il ripieno
500 g di macinato composto da lombo di maiale, mortadella, prosciutto crudo, 1 salsiccia
150 g parmigiano grattugiato
1 uovo grande o 2 piccoli
noce moscata 2 cucchiai
sale di Cervia q.b.

Come si fa…
Iniziamo preparando sulla spianatoia la farina a fontana, rompiamo all’interno le uova e cominciamo a sbatterle delicatamente con una forchetta senza farle fuoruscire fin quando possibile, poi iniziare ad impastare a mano.
L’impasto non deve essere troppo molle e va lavorato finché diventa malleabile restando consistente.

Dobbiamo ottenere l’elasticità della pasta per poterla lavorare, mantenendone la corposità in modo che tenga bene la cottura, quindi non pensate che l’impasto sia troppo duro; continuate a lavorare con una certa forza e pian piano il calore della lavorazione lo renderò compattoma elastico.
Chiudiamo l’impasto in un sacchetto per alimenti e lasciamo riposare intanto che prepariamo il ripieno dei nostri tortellini.

Maciniamo tutti gli ingredienti di carne finemente, (o chiediamo al nostro macellaio di fiducia di farlo per noi) ed amalgamiamo bene con le mani, aggiungiamo il parmigiano reggiano grattugiato, l’uovo, la noce moscata generosamente e poco sale perché abbiamo degli ingredienti già piuttosto saporiti.
Continuiamo a lavorare il ripieno con le mani.

Ora riprendiamo la pasta e ne tiriamo fuori un pezzetto per volta, per evitare che si secchi e che risulti poi difficile l’operazione di chiusura del tortellino, e cominciamo a stenderla con una macchina manuale per pasta. Facciamo almeno tre passaggi infarinando leggermente, fino ad ottenere una sfoglia sottile ma non troppo, “che si senta la pasta” come dice la nostra amica Patrizia!

Tagliamo con un coltellino affilato e liscio dei quadrati da 2*2 cm o, al massimo, 3*3 cm; prendiamo un po’ di ripieno, formiamo tra le mani un “budelletto” e stacchiamo pezzetti da posizionare sopra i quadrati di pasta.
Potrebbe essere utile avere a portata di mano un bicchiere con dell’acqua per bagnare le dita per lavorare meglio sia il ripieno appiccicoso che la pasta mentre chiudiamo il tortellino.

Per chiudere il tortellino:
Al centro di ogni quadrato di pasta mettete un po’ di ripieno.
Poi piegate la pasta a triangolo facendo aderire bene i bordi.
Stringete ognuno dei due angoli del lato più lungo tra il pollice e l’indice di entrambe le mani, fate ruotare con la mano destra il triangolo di pasta intorno all’indice della mano sinistra formando un anello, riunite i due angoli e stringete fino a farli combaciare.

Buon lavoro amici e a presto da TesOry in cucina

VIDEO PARTE 1

VIDEO PARTE 2

VIDEO PARTE 3

Le indicazioni sugli ingredienti e/o attrezzature da cucina, riguardano quelli che preferisco e uso. Se piacciono anche a te e li acquisti tramite il mio link, TesOry in cucina by Nuovi Gusti riceve una piccola commissione.

Grazie di aver visitato il mio blog!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *