PATATE HASSELBACK

Mamma mia che buone queste patate preparate così! Davvero sfiziose, saporite e scenografiche!

La ricetta originale è svedese con condimento al burro; la mia versione è con olio extra vergine di oliva italiano, quello ‘bbono, tante spezie e, se volete, del buon formaggio che fonde!

Ecco la ricettina…

 Ingredienti per 4 persone:

8 patate medie biologiche

3 cucchiai di olio extra vergine di oliva

tutte le spezie che ami

sale di Cervia q.b

grana padano grattugiato q.b.

Come si fa…

Mettete a mollo le patate per almeno una mezz’ora in acqua fredda, sfregatele bene con una spazzolina in modo da togliere tutte le impurità dalla buccia, scolatele ed asciugatele con della carta. Essendo questa una preparazione che prevede la patata completa di buccia, è quanto mai importante che questa sia biologica e ben pulita. Personalmente, non posso fare a meno delle mie spazzoline da cucina, dalle setole dure al punto giusto; ne tengo una per le stoviglie e una per gli alimenti.

Per procedere al taglio, posizionate le patate orizzontalmente, infilate uno stecchino da spiedino sulla parte bassa sempre orizzontalmente e iniziate a tagliare in verticale con un coltello per verdure ben affilato, io mi trovo bennissimo con questo. La presenza dello stecchino non permetterà al coltello di tagliare completamente la fetta. Ora preparate un salmoriglio con l’olio Evo nell’apposito bicchiere con pennello, un pizzico di sale e tutte le spezie che amate di più; con il pennello irrorate per bene tra le fettine, in modo che il condimento arrivi dappertutto.

Preriscaldate il forno a 200° in modalità ventilato e disponete le patate Hasselback in una pirofila con della carta da forno e cuocete per circa 40 minuti, spennelatele ulteriormente con un po’ del salmoriglio rimasto e infornate nuovamente per altri dieci minuti circa. Sconsiglio di adottare la cottura grill, poiché si rischia facilmente di bruciacchiare la superficie e provocare la formazione di sostanze tossiche per il nostro organismo. Affondando uno stecchino, quando questo entrerà nelle patate senza incontrare resistenza potremo spegnere il forno e servire il nostro piatto.

Assicuro l’effetto scenico di questa pietanza, ma soprattutto la bontà e goduriosità di queste patate. Quindi …

Buon appetito TesOryni !!!

Postilla: le indicazioni sugli ingredienti e/o attrezzature da cucina, riguardano quelli che preferisco e uso. Se piacciono anche a te e li acquisti tramite il mio link, TesOry in cucina by Nuovi Gusti riceve una piccola commissione. Grazie di aver visitato il mio blog!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *