GRISSINI AL FARRO E SESAMO SENZA LIEVITO

Non capita anche a voi di aver voglia di uno stuzzichino e subito sentirvi in colpa per cosa desiderate mangiare? Ovviamente in termini di salute e peso forma!

A me sì!!!!!

Possiamo trovare una soluzione a questo spinosissimo dilemma con dei gustosi grissini, realizzati con farina macinata a pietra e farina di farro dicocco locali, senza lievito, semplici da realizzare, che si mantengono fragranti per parecchi giorni tenuti in una scatola per alimenti o un sacchettino; staranno lì ad aspettarci per un piccolo spuntino con prosciutto, con verdure, con creme di ogni tipo e, magari, anche con un po’ di ricotta e miele o una confettura artigianale! 

Dai allora, ecco la ricettina…

Ingredienti:

250 gr farina di grano tenero
100 gr farina di farro
30 ml di olio extra vergine di oliva
100 ml (circa) di acqua ghiacciata
5 gr di sale
una manciata di semi di sesamo (Lotus equosolidale)

Preparazione:

Questa è una ricetta senza lievito, il risultato sarà un grissino croccante e saporito. Iniziamo mettendo le farine in una ciotola, formiamo una fontana, aggiungiamo l’olio, il sale, i semi di sesamo leggermente tostati e impastiamo con le mani.  Questo passaggio è importante, perché dobbiamo imparare a sentire l’impasto tra le nostre dita, lavorarlo con amore e passione mentre ci rilassiamo e facciamo pensieri positivi.

E’ bene inserire i semi oleaginosi all’interno dell’impasto e non esteriormente (chissene dell’effetto scenico!) per evitare che la temperatura alta della cottura faccia sprigionare sostanze dannose per il nostro organismo.

Ora aggiungiamo l’acqua, poco per volta e lavoriamo l’impasto fino ad ottenere un panetto compatto che copriremo con della pellicola da cucina e lasciamo riposare per un’oretta.

Formiamo dei rotoli di circa 30 cm di lunghezza (l’home made non DEVE essere perfetto, anzi!) e ci possiamo regolare su circa un cm di diametro;  li adagiamo su una teglia ricoperta di carta forno, li spennelliamo con un poco di olio d’oliva e li cuciamo a 200º per circa 20 minuti. La cosa migliore è cuocerli in una teglia forata: la cottura è perfetta, il calore passa attraverso i fori ed elimina la condensa che si forma, soprattutto negli impasti salati con verdure, ma la troverete utilissima anche per torte e crostate!

Ora possiamo spegnere il forno e lasciarli raffreddare all’interno. 

Pronti a provare? Buon gusto a tutti TesOryni!!!

Postilla: le indicazioni sugli ingredienti e/o attrezzature da cucina, riguardano quelli che preferisco e uso. Se piacciono anche a te e li acquisti tramite il mio link, TesOry in cucina by Nuovi Gusti riceve una piccola commissione. Grazie di aver visitato il mio blog!  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *