GNOCCHI AL FARRO E SEMI DI CHIA

Oggi una ricetta fantastica secondo me, per chi ha voglia di cambiare e sperimentare nuovi sapori, nuovi… Gusti!

Realizziamo degli gnocchi con farina di farro con aggiunta di semi di chia all’interno dell’impasto.

Sempre per mantenere le buone piccole abitudini e spaziare con la fantasia.

Certe regole di base però non dobbiamo dimenticarle: per esempio non scegliete le patate novelle che contengono più acqua, perché renderebbero più friabile lo gnocco che invece deve essere sì morbido, ma non molliccio, compatto ma non troppo duro. Meglio a pasta bianca, adatte ad essere schiacciate.

La giusta proporzione tra patate e farina non è straprecisa, perché il contenuto di acqua delle patate può variare, però possiamo dire che 250-300 g di farina per kg di patate è quella su cui ci possiamo regolare.

Come condimento per questi gnocchi propongo semplicemente del buon burro italiano sciolto in padella delicatamente con foglie di salvia, in estate anche di basilico; una spolverata di grana padano dop e via, ecco realizzato un altro piatto dagli ingredienti semplici e di casa nostra!

Evviva la tradizione culinaria!

Ed ecco la ricettina …

Ingredienti per 4 persone:

1 kg di patate

250-300 g farina di farro

2 cucchiai di semi di chia

1 uovo (facoltativo)

Come si fa …

Come per gli gnocchi classici, iniziamo lavando le patate e mettendole a cuocere in acqua fredda non salata, con la buccia e a fuoco moderato.

Una volta cotte, dovremo spellarle prima che si freddino e schiacciarle col passapatate o una forchetta, attendere che siano tiepide ed iniziare ad aggiungere, poco alla volta, la farina di farro alla quale avremo aggiunto i semi di chia.

Fino a quando l’impasto sarà omogeneo, compatto, ma non troppo duro o secco. Non si deve lavorare troppo a lungo. L’aggiunta dell’uovo serve a dare stabilità all’impasto, soprattutto in fase di cottura ci darà maggiore garanzia di non sfaldarsi; quindi se siamo alle prime armi possiamo decidere di preparare l’impasto con l’uovo e magari le volte successive cimentarsi a farlo senza. 

dav

Ora con le mani infarinate formiamo dei rotolini di circa 2.5 cm di diametro, li tagliamo ad una lunghezza di circa 3 cm con un coltello ben affilato. Con il pollice li spingiamo delicatamente, ma con gesto deciso sopra i rebbi di una forchetta e li depositiamo su un vassoio infarinato.

Mettiamo a bollire una capiente pentola con acqua salata a fuoco medio, quando arriva a bollitura alzare la fiamma e buttiamo gli gnocchi, rimestiamo delicatamente con un cucchiaio di legno e, appena vengono a galla, li possiamo scolare con  un mestolo forato.

Ecco pronti i nostri gnocchi al farro con semi di chia da condire come vi ho consigliato, oppure come preferite a seconda della stagione e… fatemi sapere com’è andata!

Buon appetito TesOryni!!!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *