CREMA DI AVOCADO

Eccomi di nuovo a cedere alla tentazione di un frutto esotico e disubbidire ai miei comandamenti!!!

Ma come faccio sempre quando sento opinioni tanto contrastanti riguardo un alimento, inizio a pormi delle domande e a cercare di farmi una mia opinione; cosa peraltro difficile, credo per tutti noi che, lo possiamo dire?, certe cose non sappiamo come stanno per davvero.

Ci sono dei personaggi in rete di cui ho un’elevata fiducia anche se dicono e pensano diversamente (anzi meglio, no?) e, alla fine, ho deciso di consumare avocado biologico italiano; sì perché in Sicilia ne hanno una discreta produzione e riesco ad averli per brevi periodi quando sono nella loro stagionalità, attraverso la cooperativa agricola sociale dove acquisto verdura e frutta biologica nella mia zona e che lavora in rete con vari produttori italiani.

A chi interessa posso dire che si inizia a raccogliere a ottobre nelle sue varietà autunnali (Zutano, Fuerte, Bacon) e poi a gennaio si inizia con la varietà Hass che prosegue fino ad aprile-maggio. Sembra non sia assolutamente sostenibile mangiare avocado in qualsiasi periodo dell’anno, ed è semplice documentarsi in rete su questo aspetto della questione.

Questo frutto è molto ricco di grassi e piuttosto povero di carboidrati. La qualità dei grassi presenti lo rende simile all’olio di oliva, avendo il 75% di grassi monoinsaturi, il 15% di grassi saturi e il 10% di polinsaturi (omega 6). Contiene anche varie sostanze benefiche, come carotenoidi, tocoferolo e beta-sitosterolo e grazie anche all’assenza di colesterolo viene sempre più utilizzato dall’industria alimentare oltre che da quella cosmetica.

Il consiglio è di acquistarlo turgido e senza ammaccature, se fosse necessario attendere qualche giorno per la sua maturazione completa basta metterlo in un sacchetto di carta (non di plastica che non “respira” e poi al bando la plastica!) insieme ad una mela: l’etilene prodotto dai due frutti favorirà la maturazione.

Insomma, dopo tutte queste problematiche, ho finalmente preparato questa deliziosa crema di avocado ed ecco la ricettina …

Ingredienti:

1 avocado di Sicilia

1/2 limone a km zero o bio

50 g di yogurt greco

1 cucchiaio di basilico secco

1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva

sale di Cervia

mix di pepe in grani equosolidale

 Come si fa …

Con un coltello affilato da cucina incidete l’avocado per il lato lungo fino al grande nocciolo interno e girateci intorno con la lama. Staccate le due estremità ruotandole in direzioni opposte, eliminate il nocciolo con un cucchiaio. Incidete solo la polpa con il coltello e ricavate tanti cubetti oppure se volete realizzare una crema potete semplicemente staccare la polpa dalla buccia con il cucchiaio.

Inserite tutti gli ingredienti in un mixer da cucina e frullate per ottenere una crema fine e senza grumi; in alternativa, se preferite un gusto più rustico, triturate con una forchetta.

In entrambi i casi questa crema di avocado, spalmata su una fetta di pane casareccio o con dei crackers o grissini, rappresentano un ottimo spuntino o secondo piatto se accompagnato a una bella porzione di verdura, soprattutto durante giornate impegnative!

Buon gusto TesOryni!!!

Postilla: le indicazioni sugli ingredienti e/o attrezzature da cucina, riguardano quelli che preferisco e uso. Se piacciono anche a te e li acquisti tramite il mio link, TesOry in cucina by Nuovi Gusti riceve una piccola commissione. Grazie di aver visitato il mio blog! 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *