CORNETTI CON ESUBERO DI PASTA MADRE

Spesso quando mi cimento in una ricetta dolce come questa che vi propongo oggi, naturalmente riafforano certi ricordi d’infanzia che riscaldano il cuore, non so se vi succede; come ad esempio un paesino di montagna dove mi portavano in estate da bambina e con mia zia andavo a fare colazione nell’unico baretto del paese. L’aroma dei cornetti appena sfornati ti accoglievano già dalla strada e tutto era così buono, semplice, genuino e non mi riferisco solo al cibo.

Per realizzare questi cornetti con esubero di pasta madre ho messo a punto qualche modifica (come faccio sempre no?) per renderli meno grassi e dolci quel tanto che basta, utilizzando sempre ingredienti sani e naturali. In questo modo penso possano rappresentare una buona colazione quando hai voglia e bisogno di iniziare la giornata con qualcosa che ti riappacifichi col mondo! 

Ecco la ricettina …

Ingredienti per circa 12 brioches:

100 g di lievito madre non rinfrescato
100 ml di bevanda vegetale alla mandorla
300 g di farina naturale
50 g di olio di girasole
60 g di zucchero di canna equosolidale
1 tuorlo
1 albume per spennellare
Farcitura: confettura o crema di nocciola

Come si fa…

Innanzitutto ho frullato lo zucchero di canna in un piccolo mixer da cucina per renderlo più sottile e facilmente solubile; l’ho inserito nella bevanda vegetale, io uso sempre quella di mandorla ma vanno bene anche altre o latte vaccino; deve essere appena tiepido, ho unito il tuorlo (tenendo da parte la chiara per spennellare alla fine), l’olio ed ho lavorato con una frustina a mano.
Ovviamente è possibile anche usare una planetaria seguendo lo stesso procedimento; personalmente preferisco sempre lavorare a mano gli impasti per non scaldarli troppo e affinché siano sempre fragranti.
Ho aggiunto i 100 g di lievito madre non rinfrescato (esubero) a pezzetti e l’ho sciolto pian piano con le mani, quindi ho iniziato ad aggiungere la farina naturale un po’ alla volta, fino a quando l’impasto è ben amalgamato e incordato.

A questo punto ho rovesciato l’impasto sulla spianatoia di legno e ho steso con il mattarello una sfoglia rotonda di 1 cm circa di spessore. Dobbiamo ricavare 12 triangoli isosceli tagliando con un coltellino: la grandezza dei cornetti dipenderà da questi tagli, quindi decidete se volete farne di piccolini, ottenendone ovviamente più di 12.
Pratichiamo un taglio di 2 cm circa al centro della base del triangolo (questo ci aiuterà a dare la classica forma di cornetto), mettiamo un cucchiaino di confettura o crema di nocciola al centro della parte più larga, ma oltre il taglio, e arrotoliamo il triangolo partendo dalla base, facendo una leggera pressione sulla punta. Più è lungo il triangolo, più giri si riescono a fare e più bello sarà esteticamente il cornetto.

           

 

Ho fatto lievitare i cornetti con esubero di pasta madre a 28°-30°C coperti: li ho messi in una teglia con carta forno (o meglio ancora in una teglia forata, la cottura è perfetta!) nel forno spento con la lucina accesa oppure potete mettere nel forno spento una bacinella d’acqua calda ed attendere il raddoppio.
All’incirca comunque ci vorranno un paio d’ore.

Infine, ho acceso il forno a 170°C in modalità statica, ho spennellato la superficie dei cornetti con l’albume e ho messo in cottura per 20 minuti circa (può variare a seconda dei forni) fino a doratura.
I cornetti con esubero di pasta madre possono essere guarniti con zucchero a velo o glassa, personalmente evito di aggiungere zuccheri.
Nella foto c’è… ma a scopo puramente estetico!!! 

Buon risveglio gustoso e nostalgico TesOryni !!!

Postilla: le indicazioni sugli ingredienti e/o attrezzature da cucina, riguardano quelli che preferisco e uso. Se piacciono anche a te e li acquisti tramite il mio link, TesOry in cucina by Nuovi Gusti riceve una piccola commissione. Grazie di aver visitato il mio blog!  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *