CONFETTURA DI MORE SENZA ZUCCHERO

Sono stata a fare una gita fuoriporta col mio compagno e, con questo caldo, abbiamo pensato di trascorrere una giornata al lago; grande quantità di noccioleti e rovi pieni di succose more in piena maturazione. Come resistere dal raccoglierle? “Guarda quante, ecco prendo queste e basta!!!”

Così, mi sono portata a casa un bel sacchetto di more. Qualcuna l’abbiamo mangiata e poi ne ho fatto una confettura senza zucchero.

Ecco la ricettina…

Ingredienti per circa 2 vasetti da 200 g:
500 g di more appena raccolte
1 mela (che sostituisce lo zucchero)
1 limone piccolo non trattato
50 ml di acqua

Come si fa…
Iniziamo sciacquando e pulendo le more, privandole di tutte le impurità con acqua corrente. Asciughiamole grossolanamente, inseriamole in una pentola dal fondo spesso con 50 ml di acqua fredda e facciamole bollire a fuoco medio basso per una ventina di minuti. Nel frattempo laviamo la mela e tagliamola a cubetti piccolini, trascorsi i 20 minuti aggiungiamo la mela tagliata alle more, il succo del piccolo limone e, se vi piace, anche la buccia grattugiata; proseguiamo la cottura per altri 10 minuti.

Ora inseriamo il frullatore ad immersione per formare una polpa omogenea; a questo punto, per chi come me non ama le piccole parti dure della mora, possiamo filtrare la nostra confettura con un colino per eliminare queste parti. Io uso questo, mi trovo benissimo perché di medie dimensioni, pratico e facile da pulire!

Ho rimesso per un paio di minuti su fuoco sempre moderato per rialzare la temperatura, per poi quindi poter procedere ad inserire la nostra confettura nei vasetti di vetro che avremo precedentemente sterilizzato. Chiudiamo subito i vasetti e posizioniamoli a testa in giù su un piano della cucina, per creare il sottovuoto.
Personalmente non amo in generale fare conserve da mantenere per molto tempo, preferisco sempre mangiare cose fresche e non lungamente conservate. Questa confettura casalinga realizzata senza neanche un granello di zucchero dovrà essere consumata entro le 3-4 settimane al massimo successive alla preparazione, ma per me è un tempo giusto e risponde alla mia esigenza di mangiare fresco, sano, NON INDUSTRIALE e soprattutto scegliere da sola gli ingredienti che ritengo migliori!!!

Buon appetito e …Buon Gusto a tutti i miei TesOryni

Postilla: le indicazioni sugli ingredienti e/o attrezzature da cucina, riguardano quelli che preferisco e uso. Se piacciono anche a te e li acquisti tramite il mio link, TesOry in cucina by Nuovi Gusti riceve una piccola commissione. Grazie di aver visitato il mio blog!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *