CIAMBELLONE AL KEFIR CON BACCHE DI GOJI

Più volte il mio dottore di superfiducia, mi ha consigliato di introdurre il kefir di latte nella mia dieta nonostante sia intollerante al lattosio. In effetti, ho letto che il kefir si può definire un probiotico ed essendo ricco di fermenti lattici, minerali, aminoacidi e vitamine è un alimento che aiuta la nostra flora batterica intestinale ed in generale l’intestino.
Ma quello che vi posso assicurare è che il kefir a questo ciambellone dona corposità, sofficità e un po’ di umidità, un sapore che, unito al cacao e alle farine macinate a pietra è davvero ineguagliabile. Per me sa di … casa …ed ho voluto aggiungere anche qualche bacca di goji che acquisto insieme a tanti altri prodotti nel mercato equosolidale, così troveremo le bacche di goji in bocca di tanto in tanto come una piacevole sorpresa, degustando questo dolce genuino e gratificante.

Vi ho fatto venire voglia? E allora facciamolo insieme!!!

Ecco la ricettina…

Ingredienti:
3 uova
135 g farina naturale tipo 1
135 g farina naturale tipo 2 integrale
40 g cacao amaro equosolidale
75 g olio di semi di girasole (o mais)
180 g zucchero di canna integrale equosolidale
240 g kefir di latte
20 g bacche di goji equosolidale
10 g lievito per dolci al cremortartaro

Come si fa…
Consiglio di usare una planetaria o uno sbattitore elettrico che possiamo lasciare in funzione, dotato di fruste a varie velocità, che ci permetterà di montare a lungo lo zucchero di canna con le uova a temperatura ambiente; ci vorranno alcuni minuti, ma vi assicuro che anche lo zucchero di canna si monta benissimo.
Nel frattempo uniamo le due farine setacciate in una ciotola con il cacao e con una frustina a mano mescoliamo cercando di togliere tutti i grumi. Prepariamo anche lo stampo da forno che vogliamo utilizzare e foderiamolo con carta forno.
Quando lo zucchero di canna con le uova sarà ben montato, soffice e chiaro, aggiungiamo l’olio e il kefir che avremo emulsionato a mano e amalgamiamo pian piano anche le farine. Ora facciamo ripartire la planetaria a velocità bassa per non smontare il composto; spegniamo la planetaria, preleviamo la ciotola e, a mano, inseriamo le bacche di goji ed il lievito delicatamente.
Rovesciamo il composto nello stampo da ciambellone e inforniamo in forno preriscaldato a 180° in modalità statico.
Saranno sufficienti 40 minuti di cottura anche se, come sappiamo, occorre sempre fare la prova stecchino perché ogni forno cuoce in maniera diversa.
Attendiamo che il ciambellone al kefir e bacche di goji sia freddo, rovesciamolo in un piatto da portata ed eccolo qua, pronto per una buona colazione o per un tè con le amiche.
E’ buonissimo così com’è e non aggiungerei zuccheri o altro per decorarlo, se però dovete presentare questo dolce come dessert per una cena o un’occasione particolare potete fare come me, aromatizzate un miele millefiori con dello zenzero in polvere e colatelo sopra un attimo prima di servirlo in tavola.

In ogni caso fatemi sapere com’è andata e se vi è piaciuto così tanto quanto a me

Buon gusto a tutti TesOryni!!!

Postilla: le indicazioni sugli ingredienti e/o attrezzature da cucina, riguardano quelli che preferisco e uso. Se piacciono anche a te e li acquisti tramite il mio link, TesOry in cucina by Nuovi Gusti riceve una piccola commissione. Grazie di aver visitato il mio blog!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *